Analisi Metrica Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono


FRANCESCO PETRARCA

VOI CH’ASCOLTATE IN RIME SPARSE IL SUONO

– ANALISI METRICA –

Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono risponde alla forma metrica del sonetto. Il testo si compone di quattordici versi, tutti endecasillabi, ripartiti in quattro strofe: le prime due di quattro versi (quartine) e le successive di tre versi (terzine).  La rima è “incrociata” nelle quartine e “replicata” nelle terzine. Lo schema delle rime è:  ABBA, ABBA,CDE, CDE.

RIMA A: -ONO; RIMA B: -ORE;

RIMA C: -UTTO; RIMA D: -ENTE;

RIMA E: -OGNO;

Le rime A (-ONO) ed E (-OGNO) sono legate tra loro da assonanza, per via dell’identità della parte vocalica: (O – O).

SCHEMA

Metrica Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono


Appunti Correlati: