Indice dei Testi


Indice alfabetico dei testi:


A ciascun’alma presa e gentil core

Dante Alighieri


A la stagion ch’el mondo foglia e fiora

La Compiuta Donzella


A qualunque animale alberga in terra

Francesco Petrarca


A se stesso

Giacomo Leopardi


A Silvia

Giacomo Leopardi


A Zacinto

Ugo Foscolo


Ahi lasso, or è stagion de doler tanto

Guittone d’Arezzo


Al cor gentil rempaira sempre amore

Guido Guinizzelli


All’Italia

Giacomo Leopardi


Alla luna

Giacomo Leopardi


Alla Musa

Ugo Foscolo


Alla sera

Ugo Foscolo


Amore e’l cor gentil sono una cosa

Dante Alighieri


Amore è uno desio che ven da core

Giacomo da Lentini


Arano

Giovanni Pascoli


Audite poverelle

Francesco d’Assisi


Autoritratto

Ugo Foscolo


Becchin’amor, Che vuo’ falso tradito?

Cecco Angiolieri


Benedetto sia ’l giorno, e ’l mese, e l’anno

Francesco Petrarca


Biltà di donna e di saccente core

Guido Cavalcanti


Cantico di frate sole o delle Creature

S. Francesco D’Assisi


Canto notturno di un pastore errante dell’Asia

Giacomo Leopardi


Cavalcando l’altr’ier per un cammino

Dante Alighieri


Che stai? Già il secol l’orma ultima lascia

Ugo Foscolo


Chi è questa che vèn, ch’ogn’om la mira

Guido Cavalcanti


Chi non avesse mai veduto foco

Giacomo da Lentini


Chi vedesse a Lucia un var capuzzo

Guido Guinizzelli


Chiare, fresche e dolci acque

Francesco Petrarca


Ciò che m’incontra ne la mente more

Dante Alighieri


Come uno re comise una risposta a un suo giovane figliuolo

dal Novellino – Anonimo


Con più m’allungo, più m’è prossimana

Guittone d’Arezzo


Così nel mio parlar voglio esser aspro

Dante Alighieri


Dante Alleghier, s’i’ so’ buon begolardo

Cecco Angiolieri


Deh peregrini che pensosi andate

Dante Alighieri


Deh Violetta che in ombra d’Amore

Dante Alighieri


Di luglio

Folgore di San Gimignano


Dieci Agosto

Giovanni Pascoli


Donna de Paradiso

Jacopone da Todi


Donna pietosa e di novella etate

Dante Alighieri


Donne ch’avete intelletto d’amore

Dante Alighieri


Era il giorno ch’al sol si scoloraro

Francesco Petrarca


Erano i capei d’oro a l’aura sparsi

Francesco Petrarca


Fides

Giovanni Pascoli


Gentil pensero che parla di vui

Dante Alighieri


Già mai non mi riconforto

Rinaldo d’Aquino


Guido i’ vorrei che tu e Lapo ed io

Dante Alighieri


Il carbonaio di Niversa

Jacopo Passavanti


Il passero solitario

Giacomo Leopardi


Il Sabato del Villaggio

Giacomo Leopardi


Il trionfo di Bacco e Arianna

Lorenzo de’ Medici


In morte del fratello Giovanni

Ugo Foscolo


In un boschetto trova’ pasturella

Guido Cavalcanti


Io fuʼ ʼn su lʼalto e ʼn sul beato monte

Cino da Pistoia


Io m’aggio posto in core a Dio servire

Giacomo da Lentini


Io mi senti’ svegliar dentro a lo core

Dante Alighieri


Io vogliọ del ver la mia donna laudare

Guido Guinizzelli


Italia mia, benché ’l parlar sia indarno

Francesco Petrarca


La dolce vista e’l bel guardo soave

Cino da Pistoia


La ginestra o “Il fiore del deserto”

Giacomo Leopardi


La gola e ’l somno et l’otiose piume

Francesco Petrarca


La mia malinconia è tanta e tale

Cecco Angiolieri


La quiete dopo la tempesta

Giacomo Leopardi


La sera del dì di festa

Giacomo Leopardi


La vita fugge e non s’arresta un’ora

Francesco Petrarca


Lasso per forza di molti sospiri

Dante Alighieri


Laudes Creaturarum o Cantico di frate sole

S. Francesco D’Assisi


Lavandare

Giovanni Pascoli


L’amaro lagrimar che voi faceste

Dante Alighieri


L’Assiuolo

Giovanni Pascoli


L’infinito

Giacomo Leopardi


Levommi il mio penser in parte ov’era

Francesco Petrarca


Lo vostro bel saluto e ‘l gentil sguardo

Guido Guinizzelli


Madonna dir vo voglio

Giacomo da Lentini


Madonna ha ‘n sé vertute con valore

Giacomo da Lentini


Meravigliosamente

Giacomo da Lentini


Meritatamente però ch’io potei

Ugo Foscolo


Morte perché m’hai fatta sì gran guerra

Giacomino Pugliese


Morte villana di pietà nemica

Dante Alighieri


Movesi il vecchierel canuto et biancho

Francesco Petrarca


Morte di Orlando e vendetta di Carlo

dalla Chanson de Roland – Anonimo


Ne li occhi porta la mia donna Amore

Dante Alighieri


Novembre

Giovanni Pascoli


O cameretta che già fosti un porto

Francesco Petrarca


O donna mia non vedestù colui

Guido Cavalcanti


Oi dolce mio marito Aldobrandino

Rustico Filippi


O iubelo de core

Jacopone da Todi


O Papa Bonifazio, molt’ai iocato al mondo

Jacopone da Todi


O Signor per cortesia

Jacopone da Todi


O voi che per la via d’amor passate

Dante Alighieri


Ora parrà s’eo saverò cantare

Guittone d’Arezzo


Oltre la spera che più larga gira

Dante Alighieri


Orfano

Giovanni Pascoli


Pace non trovo, et non ò da far guerra

Francesco Petrarca


Padre del ciel, dopo i perduti giorni

Francesco Petrarca


Passa la nave mia colma d’oblio

Francesco Petrarca


Perch’i’ no spero di tornar giammai

Guido Cavalcanti


Piangete amanti poi che piange amore

Dante Alighieri


Povertade’ennammorata

Jacopone da Todi


Pur tu copia versavi alma di canto

Ugo Foscolo


Quando Dio messer Messerin fece

Rustico Filippi


Quando t’alegri omo d’altura

Jacopone da Todi


Quanto piú m’avicino al giorno extremo

Francesco Petrarca


Quel rosignuol, che sì soave piagne

Francesco Petrarca


Rosa fresca aulentissima

Cielo D’Alcamo


Se lamentar augelli, o verdi fronde

Francesco Petrarca


Senno me par e cortisia

Jacopone da Todi


Se’ tu colui c’hai trattato sovente

Dante Alighieri


S’i fosse fuoco, arderei ‘l mondo

Cecco Angiolieri


Solcata ho fronte, occhi incavati intenti

Ugo Foscolo


Solo et pensoso i più deserti campi

Francesco Petrarca


Sonar bracchetti e cacciatori aizzare

Dante Alighieri


Spesse fiate vegnonmi a la mente

Dante Alighieri


Tanto gentile e tanto onesta pare

Dante Alighieri


Tre cose solamente m’ènno in grado

Cecco Angiolieri


Tre donne intorno al cor mi son venute

Dante Alighieri


Trionfo di Bacco e Arianna

Lorenzo de’ Medici


Tu m’hai sì piena di dolor la mente

Guido Cavalcanti


Tutta la mia fiorita et verde etade

Francesco Petrarca


Tutti li miei penser parlan d’amore

Dante Alighieri


Tutto mi salva il dolce salutare

Cino da Pistoia


Tuttor chʼeo dirò gioi, gioiva cosa

Guittone D’Arezzo


Una giovane donna di Tolosa

Guido Cavalcanti


Vago augelletto che cantando vai

Francesco Petrarca


Vede perfettamente onne salute

Dante Alighieri


Vedeste al mio parere onne valore

Guido Cavalcanti


Vedut’ho la lucente stella diana

Guido Guinizzelli


Vergine bella che di sol vestita

Francesco Petrarca


Videro li occhi miei quanta pietate

Dante Alighieri


Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono

Francesco Petrarca


Voi ch’avete mutata la mainera

Bonagiunta Orbicciani


Voi che per li occhi mi passaste ’l core

Guido Cavalcanti


Voi che portate la sembianza umile

Dante Alighieri


X Agosto

Giovanni Pascoli


Zefiro torna, e ‘l bel tempo rimena

Francesco Petrarca