Traduzione Coketown


CHARLES DICKENS

COKETOWN

– da HARD TIMES – BOOK 1 – CHAPTER 5 –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

COKETOWN, to which Messrs. Bounderby and Gradgrind now walked, was a triumph of fact; it had no greater taint of fancy in it than Mrs. Gradgrind herself. Let us strike the key-note, Coketown, before pursuing our tune.

Coketown, verso la quale si dirigevano adesso i signori (Messrs) Gradgrind e Bounderby, era il trionfo della concretezza; e in sé non aveva tracce di fantasia più grandi di quante ne avesse la stessa signora Gradgrind. Suoniamo la nota dominante, Coketown, prima di proseguire con la nostra melodia (ossia: “Parliamo di Coketown prima di continuare il racconto della storia”).

It was a town of red brick, or of brick that would have been red if the smoke and ashes had allowed it; but as matters stood, it was a town of unnatural red and black like the painted face of a savage.

Era una città di mattoni rossi, o di mattoni che sarebbero stati rossi, se fumo e ceneri lo avessero permesso; ma per come stavano le cose, era una città di un innaturale rosso e nero, come il volto dipinto di un selvaggio.

It was a town of machinery and tall chimneys, out of which interminable serpents of smoke trailed themselves for ever and ever, and never got uncoiled.

Era una città di macchinari e di alte ciminiere, dalle quali interminabili serpenti di fumo si susseguivano ininterrottamente (forever and ever: “per sempre”), e non finivano mai di srotolarsi.

It had a black canal in it, and a river that ran purple with ill-smelling dye, and vast piles of building full of windows where there was a rattling and a trembling all day long, and where the piston of the steam-engine worked monotonously up and down, like the head of an elephant in a state of melancholy madness.

Aveva all’interno un canale nero, e un fiume che scorreva violaceo per la tintura maleodorante (ossia: “per la tintura che vi si riversava”) e vasti agglomerati (pile: “ammasso, cumulo, mucchio”) di edifici pieni di finestre dove c’era un tintinnio e un tremore tutto il giorno e dove il pistone del motore a vapore andava (worked: “lavorava”) con monotonia su e giù, come la testa di un elefante in uno stato di malinconica follia.

It contained several large streets all very like one another, and many small streets still more like one another, inhabited by people equally like one another, who all went in and out at the same hours, with the same sound upon the same pavements, to do the same work, and to whom every day was the same as yesterday and tomorrow, and every year the counterpart of the last and the next.

Essa (La città, Coketown) aveva (contained: “conteneva”) tante strade larghe, tutte molto simili l’una all’altra, e molte strade piccole ancora più simili l’una all’altra, abitate da persone parimenti uguali l’una all’altra, che entravano e uscivano tutte agli stessi orari, con lo stesso rumore, sugli stessi marciapiedi, per fare lo stesso lavoro, e per le quali ogni giorno era uguale a ieri e a domani, e ogni anno l’equivalente di quello passato e di quello a venire (lett.: “ogni anno era l’equivalente dell’ultimo e del prossimo”).

These attributes of Coketown were in the main inseparable from the work by which it was sustained; against them were to be set off, comforts of life which found their way all over the world, and elegancies of life which made, we will not ask how much of the fine lady, who could scarcely bear to hear the place mentioned. The rest of its features were voluntary, and they were these.

Questi attributi di Coketown erano per lo più (lett.: “in generale”) inseparabili dal lavoro dal quale essa era sostenuta (ossia: “dal lavoro grazie al quale la città si sostentava”); per controbilanciare (questi attributi) c’erano le comodità della vita che si diffondevano (found their way: “trovano la loro strada”) in tutto il mondo e c’erano le raffinatezze (elegancies: “eleganze”) della vita che, quanto contassero, non lo chiederemo alla signora di classe, che potrebbe a mala pena sopportare di sentir nominare questo posto. Il resto delle sue caratteristiche erano volute (voluntary: “volontarie”) ed erano le seguenti (lett.: “ed erano queste”).

You saw nothing in Coketown but what was severely workful. If the members of a religious persuasion built a chapel there – as the members of eighteen religious persuasions had done – they made it a pious warehouse of red brick, with sometimes (but this is only in highly ornamental examples) a bell in a birdcage on the top of it.

A Coketown non vedevi una sola cosa (lett.: “nulla”) che non fosse severamente collegata col lavoro. Se i membri di una setta (persuasion: “setta, credo, convinzione”) religiosa vi costruivano una cappella – come avevano fatto i membri di diciotto sette religiose – la costruivano come un pio magazzino di mattoni rossi, a volte (ma questo solo negli esempi molto decorativi) con una campana racchiusa in una gabbia per uccelli sulla sommità (on the top: “sulla cima, nel punto più alto”).

The solitary exception was the New Church; a stuccoed edifice with a square steeple over the door, terminating in four short pinnacles like florid wooden legs. All the public inscriptions in the town were painted alike, in severe characters of black and white.

La sola eccezione era la Chiesa Nuova: un edificio decorato a stucco (stuccoed) con un campanile quadrato sopra la porta che terminava con quattro corti pinnacoli simili a floride (ossia: “robuste, solide”) gambe di legno. Tutte le iscrizioni pubbliche (ossia: “le insegne degli edifici”) a Coketown erano dipinte uguali, in severi caratteri in bianco e nero.

The jail might have been the infirmary, the infirmary might have been the jail, the town-hall might have been either, or both, or anything else, for anything that appeared to the contrary in the graces of their construction. Fact, fact, fact, everywhere in the material aspect of the town; fact, fact, fact, everywhere in the immaterial.

La prigione avrebbe potuto essere l’ospedale, l’ospedale avrebbe potuto essere la prigione, il municipio avrebbe potuto essere o l’uno o l’altro, oppure entrambi, o qualsiasi altra cosa, per tutto ciò che appariva al contrario nelle linee aggraziate della loro costruzione. Fatti, fatti, fatti ovunque nell’aspetto materiale della città; fatti, fatti, fatti ovunque (nell’aspetto) immateriale.

The M’Choakumchild school was all fact, and the school of design was all fact, and the relations between master and man were all fact, and everything was fact between the lying-in hospital and the cemetery, and what you couldn’t state in figures, or show to be purchaseable in the cheapest market and saleable in the dearest, was not, and never should be, world without end, Amen.

La scuola di M’Choakumchild era tutta fatti, e la scuola di disegno era tutta fatti, le relazioni tra padrone e operaio erano tutte fatti; tutte le cose tra la culla e la bara erano fatti (lett.: “tutte le cose dall’ospedale in cui si nasceva al cimitero”), e ciò che non avresti potuto esprimere in cifre, o che non avresti potuto dimostrare che fosse acquistabile al prezzo più basso (lett.: “in un mercato più economico”) e rivendere a quello più alto (lett.: “in un mercato più costoso”), non esisteva e non sarebbe mai dovuto esistere, nei secoli dei secoli (world without end), Amen.

A town so sacred to fact, and so triumphant in its assertion, of course got on well? Why no, not quite well. No? Dear me! No.

Una città così consacrata alla concretezza, e così trionfante nella promozione di essa (della concretezza), naturalmente andava avanti bene? Beh no, non proprio bene. No? Povero me! No.

Coketown did not come out of its own furnaces, in all respects like gold that had stood the fire. First, the perplexing mystery of the place was, Who belonged to the eighteen denominations? Because, whoever did, the labouring people did not.

Coketown non veniva fuori dalle sue fornaci, in tutti i suoi aspetti, come oro che aveva affrontato il fuoco. Per prima cosa, lo sconcertante mistero del luogo era: chi apparteneva alle diciotto sette religiose? Perché, chiunque fosse, non erano gli operai.

It was very strange to walk through the streets on a Sunday morning, and note how few of them the barbarous jangling of bells that was driving the sick and nervous mad, called away from their own quarter, from their own close rooms, from the corners of their own streets, where they lounged listlessly, gazing at all the church and chapel going, as at a thing with which they had no manner of concern.

Era molto strano camminare per le strade la domenica mattina, e osservare quanti pochi di loro il barbaro stridio delle campane, che faceva impazzire i malati o i nervosi, richiamava dai loro alloggi, dalle loro anguste stanze, dagli angoli delle loro strade dove si attardavano svogliatamente, guardando (to gaze: “fissare”) tutti quelli che andavano in chiesa o alla cappella, come (se guardassero) una cosa di cui non avevano ragione di preoccuparsi.

Nor was it merely the stranger who noticed this, because there was a native organisation in Coketown itself, whose members were to be heard of in the House of Commons every session, indignantly petitioning for acts of parliament that should make these people religious by main force.

Né erano soltanto gli stranieri a notare questo (ossia: “il comportamento di queste persone”), poiché c’era un’organizzazione del luogo, proprio a Coketown, i cui membri dovevano essere ascoltati alla camera dei Comuni ogni seduta mentre inoltravano indignate petizioni affinché il Parlamento emanasse atti che (lett: “mentre indignatamente inoltravano petizioni per atti di Parlamento che”) avrebbero dovuto costringere queste persone a diventare religiose con la forza (by main force).

Then came the Teetotal Society, who complained that these same people would get drunk, and showed in tabular statements that they did get drunk, and proved at tea parties that no inducement, human or Divine (except a medal), would induce them to forego their custom of getting drunk. Then came the chemist and druggist, with other tabular statements, showing that when they didn’t get drunk, they took opium.

Poi arrivava la Società degli Astemi, che si lamentava che quelle stesse persone si sarebbero ubriacate, e mostrava attraverso le statistiche (tabular statements: “asserzioni tabellari”) che si ubriacavano, e dimostrava, in occasione delle feste del tè, che nessun incentivo (inducement: “stimolo, motivo”) umano o divino (tranne una medaglia) li avrebbe indotti ad abbandonare la loro abitudine di ubriacarsi. Poi arrivavano il chimico e il farmacista, con altre statistiche, che dimostravano che, quando non si ubriacavano, essi fumavano oppio.

Then came the experienced chaplain of the jail, with more tabular statements, outdoing all the previous tabular statements, and showing that the same people would resort to low haunts, hidden from the public eye, where they heard low singing and saw low dancing, and mayhap joined in it;

Poi arrivava l’esperto cappellano della prigione, con ulteriori statistiche, che superavano tutte le statistiche precedenti, e che dimostravano che quelle stesse persone si riunivano (to resort: “fare ricorso, ricorrere”) in luoghi di ritrovo indecenti, nascosti agli occhi degli altri (lett.: “all’occhio pubblico”), dove ascoltavano canti volgari e guardavano balli volgari e forse (mayhap) vi partecipavano;

and where A. B., aged twenty-four next birthday, and committed for eighteen months’ solitary, had himself said (not that he had ever shown himself particularly worthy of belief) his ruin began, as he was perfectly sure and confident that otherwise he would have been a tip-top moral specimen.

e in quei luoghi, A. B., prossimo a compiere ventiquattro anni, e messo in cella di isolamento per diciotto mesi, aveva detto di sua bocca (non che egli si fosse mai dimostrato particolarmente degno di fede), che era iniziata la sua rovina; perché egli era perfettamente sicuro e fiducioso che, altrimenti, sarebbe stato un eccellente esempio di moralità (tip-top moral specimen).

Then came Mr Gradgrind and Mr Bounderby, the two gentlemen at this present moment walking through Coketown, and both eminently practical, who could, on occasion, furnish more tabular statements derived from their own personal experience, and illustrated by cases they had known and seen, from which it clearly appeared — in short, it was the only clear thing in the case — that these same people were a bad lot altogether, gentlemen; that do what you would for them they were never thankful for it, gentlemen;

Poi arrivavano Mr. Gradgrind e Mr. Bounderby, i due gentiluomini che in quel momento passavano a piedi per Coketown, entrambi estremamente pragmatici, che avrebbero potuto, all’occasione, fornire ulteriori (more: “di più”) statistiche, derivate dalla loro personale esperienza e dettagliate dai casi che essi avevano conosciuto e visto, dalle quali appariva chiaramente – insomma, era l’unica cosa chiara del caso – che questa stessa gente era un concentrato di cattiveria, signori; che qualsiasi cosa si fosse fatta per loro, essi non sarebbero mai stati riconoscenti, signori;

that they were restless, gentlemen; that they never knew what they wanted; that they lived upon the best, and bought fresh butter; and insisted on Mocha coffee, and rejected all but prime parts of meat, and yet were eternally dissatisfied and unmanageable.

che erano turbolenti, signori; che non sapevano mai quello che volevano; che vivevano al meglio (ossia: “nel miglior modo possibile”) e compravano burro fresco; che insistevano sul caffè Moca (ossia: “non volevano caffè che non fosse Moca”) e volevano solo i primi tagli di carne e tuttavia erano eternamente insoddisfatti e ribelli.

Appunti Correlati:

  • Solo appunti riguardanti il testo:
  • Coketown