Traduzione Jude and Sue


THOMAS HARDY

JUDE AND SUE

– da JUDE THE OBSCURE – PART IV, CHAPTER 1 –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

“Will you be carving out at that church again next week, where you learnt the pretty hymn?”. “Yes, perhaps.” “That will be very nice. Shall I come and see you there? It is in this direction, and I could come any afternoon by train for half an hour?”

“La prossima settimana sarai di nuovo a scolpire fuori dalla chiesa dove hai imparato quel bell’inno?”. “Sì, forse”. “Sarà molto bello. Posso venire a trovarti là? È in questa direzione (ossia: “è da queste parti”), potrei venire col treno un pomeriggio qualsiasi per una mezz’oretta?”.

“No. Don’t come!” “What–aren’t we going to be friends, then, any longer, as we used to be?”. “No”. “I didn’t know that. I thought you were always going to be kind to me!”. “No, I am not.”. “What have I done, then? I am sure I thought we two—- ” The tremolo in her voice caused her to break off.

“No, non venire!”. “Cosa? Non saremo più amici, allora, come lo siamo stati?”. “No”. “Non lo sapevo. Pensavo che saresti stato sempre gentile con me”. “No, non lo sono”. “Che cosa ho fatto, allora? Sono sicura di aver pensato che noi due …”. Il tremolio nella voce di lei la costrinse a interrompersi.

“Sue, I sometimes think you are a flirt,” said he abruptly. There was a momentary pause, till she suddenly jumped up; and to his surprise he saw by the kettle-flame that her face was flushed.

“Sue, io qualche volta penso che tu sia una civetta (flirt)”, disse Jude bruscamente. Ci fu una pausa momentanea, finché ella non balzò in piedi improvvisamente ed egli vide con sorpresa, (alla luce) del fuoco sotto il bollitore, che il viso di lei era paonazzo.

“I can’t talk to you any longer, Jude!” she said, the tragic contralto note having come back as of old. “It is getting too dark to stay together like this, after playing morbid Good Friday tunes that make one feel what one shouldn’t! … We mustn’t sit and talk in this way any more.

“Non posso più parlare con te, Jude!” disse Sue, la tragica nota di contralto era tornata come prima. “Sta diventando troppo buio per stare insieme in questo modo, dopo aver suonato le melodie morbose del Venerdì Santo, che fanno provare ad una persona ciò che non dovrebbe provare … Non dobbiamo più sederci e parlare in questo modo”.

Yes–you must go away, for you mistake me! I am very much the reverse of what you say so cruelly–Oh, Jude, it was cruel to say that!

Sì, devi andartene, e ti sbagli su di me! Sono assolutamente l’opposto di quello che hai detto così crudelmente. Oh, Jude, è stato crudele dirlo!

Yet I can’t tell you the truth–I should shock you by letting you know how I give way to my impulses, and how much I feel that I shouldn’t have been provided with attractiveness unless it were meant to be exercised!

Tuttavia, io non posso dirti la verità, ti scandalizzerei se ti dicessi (lett.: “se ti facessi sapere”) in che modo io cedo ai miei impulsi e quanto sento che non avrei dovuto avere (lett.: “essere stata provvista di”) l’avvenenza fisica (ossia: “bellezza, un bell’aspetto”) a meno che (questa) non fosse destinata ad essere utilizzata!

Some women’s love of being loved is insatiable; and so, often, is their love of loving; and in the last case they may find that they can’t give it continuously to the chamber-officer appointed by the bishop’s licence to receive it.

Il desiderio di alcune donne di essere amate è insaziabile; e così, spesso, (insaziabile) è il loro desiderio di amare; e nell’ultimo caso, esse potrebbero scoprire di non poterlo dare (ossia: “di non poter dare il loro amore”) continuamente all’ufficiale della camera, designato, su licenza dal vescovo, a riceverlo.

But you are so straightforward, Jude, that you can’t understand me! … Now you must go. I am sorry my husband is not at home.”

Ma tu sei così ingenuo (straightforward: “schietto, diretto”), Jude, che non puoi capirmi! Ora devi andare. Mi dispiace, mio marito non è in casa”.

“Are you?”. “I perceive I have said that in mere convention! Honestly I don’t think I am sorry. It does not matter, either way, sad to say!”. As they had overdone the grasp of hands some time sooner, she touched his fingers but lightly when he went out now.

“Davvero ti dispiace?”. “Mi accorgo di averlo detto per semplice convenzione! Onestamente, non è vero (lett.: “non penso”) che mi dispiaccia. In ogni caso, triste da dire, non importa!”. Poiché avevano esagerato nel tenersi per mano poco prima, Sue gli toccò le dita, ma di sfuggita, quando ora Jude uscì.

He had hardly gone from the door when, with a dissatisfied look, she jumped on a form and opened the iron casement of a window beneath which he was passing in the path without. “When do you leave here to catch your train, Jude?” she asked.

Era a malapena uscito dalla porta, quando, con uno aria insoddisfatta, Sue saltò su un banco (form) e aprì la grata (lett.: “il telaio di ferro”) di una finestra sotto la quale egli stava passando, sul sentiero di fuori. “Quando parti da qui per prendere il tuo treno, Jude?”, ella chiese.

He looked up in some surprise. “The coach that runs to meet it goes in three-quarters of an hour or so.”. “What will you do with yourself for the time?”.

Jude guardò verso l’alto con un po’ di sorpresa. “La carrozza che porta al treno parte tra tre quarti d’ora o giù di lì”. “Che cosa farai da solo tutto questo tempo?”

“Oh–wander about, I suppose. Perhaps I shall go and sit in the old church.”. “It does seem hard of me to pack you off so! You have thought enough of churches, Heaven knows, without going into one in the dark. Stay there.”

“Oh, vagabonderò, penso. Forse andrò a sedermi nella vecchia chiesa”. “Mi sembra scortese da parte mia spedirti via così. Hai pensato abbastanza alle chiese, il Cielo lo sa, senza che tu vada in un’altra (chiesa) al buio. Resta qui”.

“Where?”. “Where you are. I can talk to you better like this than when you were inside…. It was so kind and tender of you to give up half a day’s work to come to see me! …

“Dove?” “Dove sei adesso. Posso parlarti meglio così di quando eri dentro … È stato così gentile e dolce da parte tua rinunciare a mezza giornata di lavoro per venirmi a trovare! …

You are Joseph the dreamer of dreams, dear Jude. And a tragic Don Quixote. And sometimes you are St. Stephen, who, while they were stoning him, could see Heaven opened. Oh, my poor friend and comrade, you’ll suffer yet!”

Sei (come) Giuseppe il sognatore dei sogni, caro Jude (Sue si riferisce ai sogni di Giuseppe narrati nella Genesi, XXXVII, 5). E (sei) un tragico Don Chisciotte. E qualche volta sei Santo Stefano che, mentre lo stavano lapidando, poteva vedere spalancarsi il Paradiso. Oh, mio povero amico e compagno, soffrirai ancora!”

Now that the high window-sill was between them, so that he could not get at her, she seemed not to mind indulging in a frankness she had feared at close quarters.

Ora che tra di loro c’era l’alto davanzale, cosicché Jude non poteva avvicinarla, Sue sembrava non temere di indulgere in una franchezza che da vicino la spaventava (ossia: “che quando lo aveva più vicino, la spaventava”).

“I have been thinking,” she continued, still in the tone of one brimful of feeling, “that the social moulds civilization fits us into have no more relation to our actual shapes than the conventional shapes of the constellations have to the real star-patterns.

“Stavo pensando” ella continuò, ancora in un tono colmo di sentimenti, “che i compartimenti (moulds: “gli stampi”) sociali nei quali la civiltà ci costringe non hanno a che fare con le nostre vere forme (ossia: “con le nostre vere essenze”) più di quanto facciano le figure convenzionali delle costellazioni con le reali configurazioni stellari.

I am called Mrs. Richard Phillotson, living a calm wedded life with my counterpart of that name. But I am not really Mrs. Richard Phillotson, but a woman tossed about, all alone, with aberrant passions, and unaccountable antipathies…. Now you mustn’t wait longer, or you will lose the coach. Come and see me again. You must come to the house then.”

Io vengo chiamata (ossia: “considerata”) la signora Richard Phillotson che conduce una tranquilla vita coniugale con la mia controparte dal suddetto nome. Ma io non sono veramente la signora Richard Phillotson, bensì una donna che si agita, tutta sola, con passioni aberranti, e avversioni irresponsabili … Adesso non devi trattenerti più a lungo (ossia: “Ora non rimanere un minuto di più”) o perderai la carrozza. Torna a trovarmi di nuovo. Dovrai venire a casa, allora”.

“Yes!” said Jude. “When shall it be?”. “To-morrow week. Good-bye–good-bye!” She stretched out her hand and stroked his forehead pitifully–just once. Jude said good-bye, and went away into the darkness.

“Sì!” disse Jude. “Quando accadrà?”. “La prossima settimana. Addio, addio!” Sue allungò fuori la mano e gli accarezzò la fronte compassionevolmente … solo una volta. Jude la salutò e si allontanò nel buio.

Passing along Bimport Street he thought he heard the wheels of the coach departing, and, truly enough, when he reached the Duke’s Arms in the Market Place the coach had gone. It was impossible for him to get to the station on foot in time for this train, and he settled himself perforce to wait for the next– the last to Melchester that night.

Passando lungo la via Bimport, pensò di aver sentito il rumore delle ruote di una carrozza che partiva ed effettivamente, quando raggiunse il «Duke’s Arms» nella piazza del mercato, la carrozza era partita. Era impossibile per lui raggiungere la stazione a piedi in tempo per quel treno, e decise, necessariamente, di aspettare il successivo – l’ultimo per Melchester quella notte.

He wandered about awhile, obtained something to eat; and then, having another half-hour on his hands, his feet involuntarily took him through the venerable graveyard of Trinity Church, with its avenues of limes, in the direction of the schools again.

Vagò per un po’, e prese (to obtain: “acquistare, procurarsi”) qualcosa da mangiare; poi, avendo un’altra ora e mezza a disposizione, i suoi piedi involontariamente lo portarono, attraverso il venerabile cimitero della chiesa della Trinità con i suoi viali di tigli, in direzione delle scuole, di nuovo.

They were entirely in darkness. She had said she lived over the way at Old-Grove Place, a house which he soon discovered from her description of its antiquity.

Erano completamente al buio. Sue aveva detto che viveva al di là della strada, nella piazza dell’Antico Boschetto, in una casa che egli riconobbe subito dalla descrizione delle sue decorazioni antiche (lett.: “dell’antichità di essa”).

A glimmering candlelight shone from a front window, the shutters being yet unclosed. He could see the interior clearly– the floor sinking a couple of steps below the road without, which had become raised during the centuries since the house was built.

La luce di una candela brillava da una delle finestre sul fronte (della casa), essendo le persiane non ancora chiuse. Egli poteva vedere l’interno chiaramente: il piano che scendeva di un paio di scalini sotto il livello della strada, che era stata innalzata nel corso dei secoli dopo che la casa era stata costruita.

Sue, evidently just come in, as standing with her hat on in this front parlour or sitting-room, whose walls were lined with wainscoting of panelled oak reaching from floor to ceiling, the latter being crossed by huge moulded beams only a little way above her head.

Sue, evidentemente appena rientrata, era in piedi con il cappello in testa, in quel salotto o studio le cui pareti erano ricoperte di pannelli di legno di quercia che (andavano) dal pavimento al soffitto; quest’ultimo era attraversato da enormi travi modellate, poco al di sopra della testa di lei.

The mantelpiece was of the same heavy description, carved with Jacobean pilasters and scroll-work. The centuries did, indeed, ponderously overhang a young wife who passed her time here.

La base del camino era dello stesso stile massiccio (lett.: “genere pesante”), decorato (carved: “lavorato”) con pilastri Giacobini e spire ornamentali (scroll-work). I secoli, in effetti, sovrastavano pesantemente la giovane moglie che passava lì il suo tempo.

She had opened a rosewood work-box, and was looking at a photograph. Having contemplated it a little while she pressed it against her bosom, and put it again in its place.

Aveva aperto una scatola da lavoro di palissandro e stava guardando una fotografia. Dopo averla guardata per un po’, la premette contro il petto e la rimise al suo posto.

Then becoming aware that she had not obscured the windows she came forward to do so, candle in hand. It was too dark for her to see Jude without, but he could see her face distinctly, and there was an unmistakable tearfulness about the dark, long-lashed eyes.

Allora, accorgendosi di non aver oscurato le finestre (ossia: “accorgendosi di non aver chiuso le imposte della finestra”), si avvicinò per farlo, con la candela in mano. Era troppo buio perché ella potesse vedere Jude, ma lui poteva vedere il viso di lei distintamente, e c’era un’inconfondibile tristezza nei suoi occhi scuri dalle ciglia lunghe.

She closed the shutters, and Jude turned away to pursue his solitary journey home. “Whose photograph was she looking at?” he said. He had once given her his; but she had others, he knew. Yet it was his, surely?

Sue chiuse le imposte e Jude tornò indietro per intraprendere il suo solitario viaggio verso casa. “Di chi era la fotografia che stava guardando?” disse. Egli una volta le aveva dato la sua, ma lei ne aveva altre, lo sapeva. Eppure era la sua, sicuro, no?

He knew he should go to see her again, according to her invitation. Those earnest men he read of, the saints, whom Sue, with gentle irreverence, called his demi-gods, would have shunned such encounters if they doubted their own strength.

Sapeva di dover andare a trovarla ancora, secondo l’invito di lei (ossia: “come lei lo aveva invitato a fare”). Questi uomini seri dei quali leggeva, i santi, che Sue, con gentile irriverenza, chiamava semi-dei, avrebbero evitato (shunned) tali incontri se avessero dubitato della loro forza (ossia: “della forza di Jude e Sue”).

But he could not. He might fast and pray during the whole interval, but the human was more powerful in him than the Divine.

Ma egli non poteva (ossia: “non ci riusciva”). Avrebbe potuto digiunare e pregare (fast and pray) durante l’intero intervallo (tra un incontro e un altro), ma in lui l’umano era più forte (lett.: “più potente”) del Divino.

Appunti Correlati: