Traduzione Mother and daughter


GEORGE BERNARD SHAW

MOTHER AND DAUGHTER

– da MRS WARREN’S PROFESSION – Act 2 –

– TRADUZIONE IN ITALIANO –

MRS WARREN:

You! you’ve no heart. [She suddenly breaks out vehemently in her natural tongue—the dialect of a woman of the people—with all her affectations of maternal authority and conventional manners gone, and an overwhelming inspiration of true conviction and scorn in her.]

Tu! Tu non hai un cuore! [All’improvviso lei sbotta, con veemenza, nella sua parlata naturale – il dialetto di una donna del popolo – una volta perdute tutte le sue pose di autorità materna e le sue maniere convenzionali, e con un travolgente fervore di autentica convinzione e di sdegno dentro di sé.]

Oh, I wont bear it: I won’t put up with the injustice of it. What right have you to set yourself up above me like this? You boast of what you are to me—to me, who gave you a chance of being what you are. What chance had I? Shame on you for a bad daughter and a stuck-up prude!

Ah, io non lo tollererò: non sopporterò l’iniquità di (tutto) ciò. Che diritto hai, tu, di metterti al di sopra di me in questo modo? Ti vanti di ciò che sei, con me – con me, che ti ho offerto la possibilità di essere ciò che sei. Che possibilità ho avuto io? Vergognati, perché sei una cattiva figlia, e una presuntuosa santarellina!

VIVIE:

[Sitting down with a shrug, no longer confident; for her replies, which have sounded sensible and strong to her so far, now begin to ring rather woodenly and even priggishly against the new tone of her mother.] Don’t think for a moment I set myself above you in any way.

[Mettendosi a sedere, con un’alzata di spalle, non più (tanto) sicura di sé; in quanto le sue repliche, che fino a questo momento erano apparse sensate e risolute, ora, di fronte al nuovo tono di sua madre, cominciano a suonare in modo piuttosto impacciato e addirittura presuntuoso.] Non credere (neppure) per un momento che io mi sia messa al di sopra di te in alcun modo.

You attacked me with the conventional authority of a mother: I defended myself with the conventional superiority of a respectable woman. Frankly, I am not going to stand any of your nonsense; and when you drop it I shall not expect you to stand any of mine. I shall always respect your right to your own opinions and your own way of life.

Tu mi hai aggredita con la convenzionale autorità di una madre; io mi sono difesa con la convenzionale superiorità di una donna rispettabile. Onestamente, non ho intenzione di tollerare nessuna delle tue assurdità; e quando tu la smetterai (di dirne), io non pretenderò che tu tolleri nessuna delle mie (assurdità). Rispetterò sempre il tuo diritto alle tue opinioni personali e al tuo personale modo di vivere.

MRS WARREN:

My own opinions and my own way of life! Listen to her talking! Do you think I was brought up like you? able to pick and choose my own way of life? Do you think I did what I did because I liked it, or thought it right, or wouldn’t rather have gone to college and been a lady if I’d had the chance? […]

Le mie opinioni personali, e il mio personale modo di vivere! Sentitela che parla (ossia: “sentite che cosa sta dicendo”)! Credi che io sia stata tirata su come te? In condizioni di prendere e scegliere il mio personale modo di vivere? Credi che io abbia fatto ciò che ho fatto perché mi piaceva, o (perché) lo ritenevo giusto, oppure (credi) che io non sarei piuttosto andata all’università, e diventata una signora, se ne avessi avuto l’opportunità? […]

But where can a woman get the money to save in any other business? Could you save out of four shillings a week and keep yourself dressed as well? Not you. Of course, if youre a plain woman and can’t earn anything more; or if you have a turn for music, or the stage, or newspaper-writing: thats different.

Ma in quale altro genere di affari una donna può guadagnare i soldi da metter da parte? Saresti capace, tu, con quattro scellini a settimana, di risparmiare (qualcosa), e al contempo di comprarti dei vestiti (lett.: “di mantenerti vestita”)? Tu, no. Naturalmente, qualora tu fossi una donna bruttina e non potessi guadagnare di più, oppure qualora fossi portata per la musica, o per il palcoscenico, o per scrivere sui giornali, sarebbe tutta un’altra cosa (lett.: “sarebbe differente”).

But neither Liz nor I had any turn for such things at all: all we had was our appearance and our turn for pleasing men. Do you think we were such fools as to let other people trade in our good looks by employing us as shopgirls, or barmaids, or waitresses, when we could trade in them ourselves and get all the profits instead of starvation wages? Not likely.

Ma né io, né Liz avevamo affatto alcuna propensione per cose simili: tutto ciò che avevamo era la nostra bellezza e la nostra facilità nel piacere agli uomini. Pensi che noi fossimo tanto sciocche da lasciare che altre persone sfruttassero il nostro bell’aspetto, assumendoci come commesse, o come bariste, o come cameriere, quando potevamo sfruttarlo da noi stesse, e ricavarne tutti i profitti, invece di paghe da fame? Non credo proprio (lett.: “Improbabile”)!

VIVIE:

You were certainly quite justified—from the business point of view.

Di certo eravate pienamente giustificate … dal punto di vista degli affari.

MRS WARREN:

Yes; or any other point of view. What is any respectable girl brought up to do but to catch some rich man’s fancy and get the benefit of his money by marrying him?—as if a marriage ceremony could make any difference in the right or wrong of the thing! Oh, the hypocrisy of the world makes me sick!

Sì, o da qualsiasi altro punto di vista. Con quale altro scopo viene tirata su qualsiasi ragazza rispettabile, se non (con quello) di catturare la fantasia di un uomo ricco e procurarsi il vantaggio dei suoi soldi, sposandolo? Come se una cerimonia di nozze potesse fare qualche differenza tra l’onestà e la disonestà della cosa (in sé)! Oh, l’ipocrisia del mondo mi fa venire la nausea!

Liz and I had to work and save and calculate just like other people; elseways we should be as poor as any good-for-nothing drunken waster of a woman that thinks her luck will last for ever. [With great energy] I despise such people: theyve no character; and if theres a thing I hate in a woman, it’s want of character.

Liz e io abbiamo dovuto lavorare e risparmiare e fare bene i conti, proprio come le altre persone; altrimenti ora saremmo povere come qualsiasi donna buona a nulla, alcolizzata e spendacciona che crede che la sua fortuna durerà per sempre. [Con grande energia.] Io disprezzo persone simili: non hanno carattere; e, se c’è una cosa che odio in una donna, è la mancanza di carattere.

VIVIE:

Come now, mother: frankly! Isn’t it part of what you call character in a woman that she should greatly dislike such a way of making money?

Andiamo, mamma: onestamente! Non è parte di quello che tu chiami carattere, in una donna, il fatto che lei dovrebbe decisamente detestare un simile modo di far soldi?

MRS WARREN:

Why, of course. Everybody dislikes having to work and make money; but they have to do it all the same. I’m sure I’ve often pitied a poor girl, tired out and in low spirits, having to try to please some man that she doesn’t care two straws for—some half-drunken fool that thinks he’s making himself agreeable when he’s teasing and worrying and disgusting a woman so that hardly any money could pay her for putting up with it.

Beh, naturalmente. Tutti detestano dover lavorare e far soldi; ma devono farlo lo stesso tutti. Sono certa di avere spesso provato pietà per una povera ragazza, sfinita e giù di morale, che deve sforzarsi di accontentare un uomo del quale non le importa nulla – un qualche cretino mezzo ubriaco che pensa di sembrare simpatico, mentre (invece) sta infastidendo, e importunando, e disgustando una donna al punto che difficilmente del denaro potrebbe ripagarla del fatto che lo sta sopportando.

But she has to bear with disagreeables and take the rough with the smooth, just like a nurse in a hospital or anyone else. It’s not work that any woman would do for pleasure, goodness knows; though to hear the pious people talk you would suppose it was a bed of roses.

Ma lei deve subire cose spiacevoli e prendere il brutto insieme al bello (ossia: “prendere il mondo per come esso è”), proprio come un’infermiera in un ospedale, o chiunque altro. Non è un lavoro che una donna farebbe per piacere, lo sa Dio! Anche se, a sentir parlare la gente moralista, immagineresti che fosse un letto di rose.

VIVIE:

Still, you consider it worth while. It pays.

Eppure, tu ritieni che ne valga la pena. Rende.

MRS WARREN:

Of course it’s worth while to a poor girl, if she can resist temptation and is good-looking and well conducted and sensible. It’s far better than any other employment open to her. I always thought that it oughtn’t to be.

Certo che ne vale la pena per una ragazza povera, se è in grado di resistere alle tentazioni ed è graziosa, e ben affinata, e dotata di buon senso. È molto meglio di qualsiasi altro impiego che le sia accessibile (ossia: “a cui le sia consentito di accedere”). Ho sempre pensato che non dovrebbe essere così.

It can’t be right, Vivie, that there shouldn’t be better opportunities for women. I stick to that: it’s wrong. But it’s so, right or wrong; and a girl must make the best of it. But of course it’s not worth while for a lady. If you took to it youd be a fool; but I should have been a fool if I’d taken to anything else.

Non può essere giusto, Vivie, che per le donne non debbano esserci opportunità migliori. Su questo, insisto: è sbagliato. Ma è così, giusto o sbagliato (che sia); e una ragazza deve trarne il meglio (possibile). Naturalmente, però, non ne vale la pena per una signora. Se tu affrontassi (tutto) ciò, saresti una sciocca; io invece sarei stata una sciocca se avessi affrontato qualsiasi altra cosa (ossia: “se avessi preso qualsiasi altra strada”).

VIVIE:

[More and more deeply moved.] Mother: suppose we were both as poor as you were in those wretched old days, are you quite sure that you wouldn’t advise me to try the Waterloo bar, or marry a laborer, or even go into the factory?

[Sempre più profondamente commossa] Mamma: immagina che noi due fossimo così povere come lo eri tu in quei lontani giorni disgraziati, sei del tutto sicura che tu non mi suggeriresti di provare il bar alla stazione di Waterloo, o di sposare un operaio, o addirittura di andare in fabbrica?

MRS WARREN:

[Indignantly.] Of course not. What sort of mother do you take me for! How could you keep your self-respect in such starvation and slavery? And whats a woman worth? whats life worth? without self-respect! Why am I independent and able to give my daughter a first-rate education, when other women that had just as good opportunities are in the gutter?

[Con indignazione.] No di certo! Per che razza di madre mi hai preso? Come potresti conservare il rispetto per te stessa, in mezzo a tanta fame e schiavitù? E che cosa vale una donna, che cosa vale la vita, senza il rispetto di sé stessi? Perché io sono indipendente e capace di fornire a mia figlia un’educazione di prim’ordine, mentre altre donne, che hanno avuto opportunità altrettanto buone, sono nel fango?

Because I always knew how to respect myself and control myself. Why is Liz looked up to in a cathedral town? The same reason. Where would we be now if we’d minded the clergyman’s foolishness? Scrubbing floors for one and sixpence a day and nothing to look forward to but the workhouse infirmary. Don’t you be led astray by people who don’t know the world, my girl.

Perché io ho sempre saputo in che modo rispettare me stessa e controllarmi. Perché Liz è rispettata in una città con sede vescovile? Per la stessa ragione. Dove saremmo, adesso, se avessimo dato retta alle idiozie del pastore? A strofinare pavimenti per uno scellino e sei penny al giorno, con niente a cui aspirare, fuorché l’infermeria del ricovero dei mendicanti. Non farti portare fuori strada da gente che non conosce il mondo, ragazza mia.

The only way for a woman to provide for herself decently is for her to be good to some man that can afford to be good to her. If she’s in his own station of life, let her make him marry her; but if she’s far beneath him she can’t expect it: why should she? it wouldn’t be for her own happiness. Ask any lady in London society that has daughters; and she’ll tell you the same, except that I tell you straight and she’ll tell you crooked. Thats all the difference.

Per una donna, l’unico modo di provvedere in modo decoroso a sé stessa è quello di essere buona verso un qualche uomo che possa permettersi di essere buono verso di lei. Se lei si trova nella stessa posizione sociale di lui, lascia che lei lo costringa a sposarla; ma, se lei è molto al di sotto di lui, non può sperarci. E perché dovrebbe (sperarlo)? Non sarebbe (utile) per la sua propria felicità. Domanda a qualsiasi signora della (buona) società londinese che abbia delle figlie; e lei ti dirà lo stesso, a parte il fatto che io te lo dico esplicitamente, e lei te lo dirà in modo contorto. La differenza è tutta qui.

VIVIE:

[Fascinated, gazing at her.] My dear mother: you are a wonderful woman: you are stronger than all England. And are you really and truly not one wee bit doubtful—or—or—ashamed?

[Fissandola.] Mia cara mamma, sei una donna meravigliosa. Sei più forte di tutta l’Inghilterra. E sul serio non provi, sinceramente, neanche un po’ di dubbio, o – o – di vergogna?

Appunti Correlati: